Google+ Followers

venerdì 20 marzo 2015

Minestra "de Bobici " con Patata del Fucino

Siamo in Marzo si, primavera ormai  e  la ricetta che vi mostrerò oggi è tipica istriana/triestina rivisitata un pochino a mio piacimento. Andrebbe  gustata in estate  appena si raccoglie il mais  fresco, ma  anche in inverno non è male  visti gli ingredienti.

I bobici non son altro che il  mais  novello ed il mio (surgelato) è l'originale istriano che ho raccolto lo scorso anno in Istria appunto. Si differenzia un pochino dal mais che  trovo in commercio qua nella mia  zona  in quanto non è dolce, e lo apprezzo per questa sua peculiarità.

Seminato nei loro terreni "rossi" questo prodotto è di bontà notevole  rispetto al nostro . E' adattissimo per  minestre  o per essere  mangiato bollito in acqua  salata  o saltato alla griglia.

Io con Patata del Fucino  oggi ve lo ripropongo così :





Ingredienti :

500 gr di mais  sgranato e pulito (se avete a  disposizione la pannocchia  fresco va bene ugualmente)
2 litri di acqua da versare nella pentola a  pressione
soffritto misto  per  insaporire
300 gr  di cereali misti orzo, farro,
150 gr di legumi misti (fagioli bianchi e  rossi )
3 patate 
poco aglio o cipolla  per insaporire





Il procedimento è molto semplice anche se c'è da dire che in Istria loro usano solo  patate  fagioli mais e a  volte pastina corta.

Io ho voluto mettere anche orzo e farro perchè mi piace  essa  venga  bella densa  e corposa.

Ho soffritto lievemente  la  cipolla nella pentola a pressione, facendo unb soffrittino con carote e sedano, ma voi potete mettere anche  un pò di aglio se lo preferite, poi ho versato e mescolato tutti gli ingredienti aggiungendo solamente  2 litri di acqua sale e pepe q.b. Ho sbucciato precedentemente   e tagliato ovviamente  le patate  a  "tocchetti" per inserirle nel composto.

La qualità di patate che  ho scelto è quella  della  foto sottostante  LAURA






Mi son detta : proviamo la resistenza in p.a.p e vediamo cosa ne esce  fuori  e ho fatto la scelta  giusta!


Da notare che  i fagioli se  li usate  secchi dovete ammollarli almeno per  tutta la notte  prima di utilizzarli altrimenti se usate quelli freschi basta il tempo di cottura della  minestra e son ottimi.


Ho lasciato andare il tutto dal fischio per  soli 40 minuti ed  il risultato è stato splendido!





Le patate son rimaste  tali e  quali come  le avevo tagliate  a cubetti .

La loro resistenza è ottima anche alle  alte  temperature e  non si rompono come notate dalla  foto. Il sapore è delizioso e la morbidezza era giusta.


Cosa ve ne pare??


Buon appetito con PATATA  DEL FUCINO



Sonia                                                                                                                                                















1 commento: